Educare o insegnare? Questo è il dilemma!

L’eterna dicotomia tra educazione e insegnamento è un tema che affascina e tormenta studiosi e professionisti da tempo immemore.

Nel campo della crescita personale e spirituale questo dilemma assume una particolare importanza: come è possibile trasmettere concetti così intimi e personali quali l’evoluzione interiore e la ricerca di una propria forma di spiritualità senza scadere in un mero passaggio di nozioni o di strategie universali che, valendo per tutti, in ultima analisi non valgono proprio per nessuno? 

Te ne parlo nell’articolo di oggi, dove insieme esploreremo le sfumature di questa dicotomia da una prospettiva olistica volta a integrare entrambi gli approcci.

Preferisci ascoltarmi piuttosto che leggermi?

Clicca su play e ascolta il mio podcast!

Partiamo dall’etimologia

L’educazione, un atto d’amore

L’etimologia della parola educare ci porta al latino educere, il cui significato si traduce nell’atto di tirare fuori, come a sottolineare un gesto di manifestazione che ha luogo nel passaggio da dentro verso fuori.

L’educazione, in questo senso, si configura come un processo di scoperta e di valorizzazione dell’unicità di ogni individuo.

Il ruolo dell’educatore diviene dunque estremamente prezioso, in quanto facilitatore di un processo volto a stimolare e a catalizzare la fioritura dell’essenza dell’educando.

L’insegnamento, un atto di condivisione

Per quanto riguarda l’etimologia della parola insegnare, essa deriva dal latino insignare,  ossia imprimere un segno.

L’insegnamento si concentra dunque sulla trasmissione di nozioni e informazioni, con l’obiettivo di far acquisire all’allievo nuove competenze e conoscenze.

Da questa prospettiva, l’insegnamento diviene un potente mezzo di condivisione di un sapere che, quando messo a disposizione della collettività, può generare delle vere e proprie rivoluzioni dell’essere.

DISTINGUERE E NON SEPARARE

Educare e insegnare non sono due approcci contrapposti, ma due facce della stessa medaglia che, quando intrecciate e integrate attraverso la consapevolezza, sono in grado di favorire e magnificare una crescita olistica dell’individuo.

L’approccio immaginale, che ispira il mio lavoro di coach e nutre la missione della mia anima, pone l’accento sull’unicità di ogni individuo e sull’impatto che la manifestazione del potenziale del singolo può avere non solo sulla sua stessa vita, ma anche su quella degli altri.

Il mio obiettivo non è quello di insegnarti a replicare il mio come fornendoti delle ricette o strategie universali volte a imparare a vivere. Desidero invece stimolarti a trovare il tuo perché diffondendo l’arte del dubbio.

Il mio ruolo è quello di instillare il dubbio che possa esistere qualcosa di diverso da ciò che già conosci, aprendo le porte di un universo di infinite possibilità mai contemplate prima.

In tal senso, il dubbio diventa perciò una chiave di liberazione che permette di accedere a nuovi livelli di coscienza e di elevazione.

ESSERE MAESTRI PER DARE E RICEVERE

La mia visione della consapevolezza non considera una gerarchia tra educatori ed educandi: tutti siamo maestri e allievi allo stesso tempo. Quando mossa dall’intento di nutrire l’Anima del mondo, ogni interazione di valore prevede uno scambio di conoscenza e di esperienze che arricchisce chiunque ne preda parte.

Ognuno di noi può essere maestro e allievo allo stesso tempo.

Educare e insegnare sono due strumenti preziosi per la crescita personale e spirituale. L’integrazione di questi due approcci, unita all’abbattimento delle gerarchie e all’apertura al confronto, permette di creare una società più consapevole e ricca di possibilità.

Le nostre conoscenze e le nostre esperienze possono avere un impatto amplificato quando condividise con umiltà e apertura.

Insieme possiamo rispondere alla chiamata della libertà creando un mondo in cui educazione e insegnamento si fondono in un’unica, potente armonia volta a magnificare l’essenza di ognuno di noi.

[Pic by Maxology Photo]

Sono Chiara

Fondatrice di ALKHEIA Healing, Coach dell’Anima (ACC), formatrice, Facilitatrice di Alchimia dell’Anima, Moon Mother ®, operatrice Reiki e Istruttore di Yoga Sciamanico e Integrale. 

Intreccio coaching per l’Anima e approccio immaginale per guidarti a realizzare obiettivi allineati alla tua essenza, uscendo con consapevolezza e nel pieno del tuo potere personale da quel gioco tra ruoli, maschere ed identità che ti sta impedendo di accedere alla versione più pura di te.