Il potere alchemico dell’Ombra

Hai presente il detto “nascondere la polvere sotto il tappeto” che spesso si usa per descrivere quelle situazioni in cui si evita di affrontare un problema nella speranza che, con il tempo, si risolva da solo o che, magicamente, svanisca?

Ancora una volta, la saggezza popolare mette in campo il suo potere: in una manciata di parole non solo descrive un atteggiamento, ma anche le relative conseguenze.
A forza di nascondere la polvere sotto al tappeto, infatti, prima o poi ci si ritroverà a dover fare i conti con la realtà dei fatti: quella polvere esiste e, giorno dopo giorno, sarà sempre più visibile.

Lo stesso vale per la tua Ombra. Eppure, il darti la possibilità di discendere nell’Ombra e di osservare i tesori oscuri che essa custodisce diviene per te una preziosa occasione per sbloccare il tuo potenziale.

Preferisci ascoltarmi piuttosto che leggermi?
Clicca su play e ascolta il mio podcast!

Ti sarà probabilmente capitato di confrontarti con delle persone o delle dinamiche apparentemente esterne a te e di provare in qualche modo una sensazione di nervoso, fastidio… quasi come se tu volessi ripudiare tali persone, i loro comportamenti o tali dinamiche.

Questo tipo di tematica molto spesso viene a manifestarsi nella vita di coloro che sono impegnati in un percorso di crescita personale e spirituale. Il processo di ricerca della consapevolezza, infatti, in una prima fase comporta una sorta di estraniamento, elemento fondamentale per distinguere ciò che apparentemente non ci appartiene.

Ti sarà forse anche capitato che, nel procedere nel tuo cammino di esplorazione interiore, le persone intorno a te ti abbiano definito come diversa dal solito, come qualcuno che loro non riconoscono più, e che questo ti abbia portato a volerne prendere le distanze.

Eppure, ciò che non ti piace e ti respinge contiene in realtà le chiavi della tua crescita e della tua evoluzione interiore. In questo dimora il potere alchemico dell’ombra.


cos’è l’ombra

Scopriamolo innanzitutto partendo dall’esperienza fisica che sperimenti quotidianamente con questo elemento.

Passeggiando sulla spiaggia avrai sicuramente osservato che, mentre una parte di te è baciata dalla luce del sole, un’altra parte di te proietta sul terreno la tua ombra.
Da questa semplice esperienza puoi anzitutto dedurre che l’ombra esiste in presenza della luce. Inoltre, l’ombra è parte integrante di te: è sempre con te.

Trasponiamo ora sul piano animico il significato simbolico di quanto appena affermato.

Ti invito ad approcciare l’ombra come fosse una sorta di zaino invisibile che viene riempito e rimpolpato con tutti quegli aspetti dell’essere che non ci piacciono o ci danno fastidio, che non riteniamo utili per diversi motivi e che, in generale, ripudiamo.

Questo zaino è invisibile, ma sempre presente ed il suo contenuto risulta essere davvero magico e potente: nel momento in cui ti apri ad esplorarne il contenuto, dinanzi a te si dipana la possibilità di crescere ed evolvere.

È altresì vero che se decidi di far finta che questo zaino non esista, il suo contenuto riuscirà a prendere il sopravvento dettando comportamenti, atteggiamenti e reazioni. Per questo motivo, l’esplorazione dell’ombra è occasione di crescita ed evoluzione.

E qui ritorniamo alla questione iniziale.

Quale tipo di utilità ha il fatto che il confrontarci con il mondo esterno susciti fastidio, nervosismo, disagio?
Secondo l’approccio immaginale, l’anima, prima di incarnarsi, sceglie di proiettare determinate immagini affinché ci sia data la possibilità di crescere e di prendere consapevolezza del nostro essere.

Come se, in qualche modo, l’anima abbia scelto di estroiettare ciò che non siamo in grado di comprendere e di afferrare, ma che siamo destinati a imparare.

Ed è proprio attraverso il confronto diretto con queste dinamiche che ci è data la possibilità di maturare consapevolezza e dunque di crescere e di evolvere.

Ti sarà infatti capitato di sentir dire che gli altri sono il nostro specchio, sono il nostro riflesso.

In altri termini, ciò che è esterno da noi è utile alla nostra evoluzione interiore, personale e spirituale.

Attraverso il confronto con ciò che sembra più distante e diverso da te, puoi maturare consapevolezza di quegli aspetti oscuri che nutrono il tuo zaino invisibile e che popolano la tua ombra.

Hillman, padre della psicologia architipica, riassumenva nel fare anima quel processo che ci vede chiamati a esplorare questa dimensione oscura, ombrosa, ctonia, lunare e misteriosa del nostro essere.

Giacché è proprio andando ad esplorare i nostri abissi interiori che ci è data la possibilità di manifestare in toto la nostra luce.

E attenzione!

L’ombra non è assenza di luce. L’ombra esiste poiché esiste la luce, si compenetrano in quanto entrambi aspetti del nostro essere. Non esiste migliore/peggiore o buono/cattivo.
Entrambi sono aspetti che fanno parte di te e che, quando integrati, ti permettono di passare da uno stato di consapevolezza di vittima a uno stato di consapevolezza di mago, di creatore.

Primi passi per contattare l’ombra

Osserva quali sono quelle caratteristiche, quegli atteggiamenti o quei comportamenti che non ti piacciono e che generano in te fastidio.

Una volta identificati, osserva come tali caratteristiche, atteggiamenti o comportamenti si manifestano o meno dentro di te.

Infine, chiedi a te stessa cosa succederebbe, a tuo avviso, se tu incarnassi quelle caratteristiche, quei comportamenti e quegli atteggiamenti che attualmente ti danno fastidio.

Dopo che ti sarai aperta a tale esplorazione, ti invito a scovare, se ti è possibile, quel pensiero o convinzione che sostiene e nutre il tuo sentire di disgusto (magari dettando il perpetuarsi di una vera e propria profezia auto-avverante).

L’esplorazione dell’ombra ti mette nella condizione di diventare co-creatrice della tua stessa vita, passando da uno stato di disgusto e di estraneamento nei confronti di ciò che ci circonda ad uno stato di apertura e di amore.

    [Pic by Andrea Crevatin]

    Sono Chiara

    Fondatrice di ALKHEIA Healing, Coach dell’Anima (ACC), formatrice, Facilitatrice di Alchimia dell’Anima, Moon Mother ®, operatrice Reiki e Istruttore di Yoga Sciamanico e Integrale. 

    Intreccio coaching per l’Anima e approccio immaginale per guidarti a realizzare obiettivi allineati alla tua essenza, uscendo con consapevolezza e nel pieno del tuo potere personale da quel gioco tra ruoli, maschere ed identità che ti sta impedendo di accedere alla versione più pura di te.